Consigli per una vacanza studio in Inghilterra

Il mondo anglosassone, contrariamente a quanto si pensa, non è a noi molto noto. Infatti, come avviene nei nostri confronti, vi è una infinità di falsi luoghi comuni e stereotipi duri a morire.

Pertanto, onde evitare “incidenti diplomatici” vediamo alcuni pratici consigli per una vacanza studio in Inghilterra. Non a caso, avere delle seppure informazioni generali sul Paese è sempre comodo, in special modo, se ci si reca in Inghilterra per la prima volta.

Quali soldi si possono utilizzare e quanto è bene portare?

Tra i vari possibili utili consigli per una vacanza studio in Inghilterra, al primo posto non poteva, di certo, mancare l’aspetto finanziario. Come avveniva prima della Brexit, nel Regno Unito è la Sterlina inglese la moneta utilizzata. Quindi, sarà bene ricordarsi che è necessario cambiare i nostri Euro in Sterline.

Per evitare problemi di cambio, lo si potrà fare presso un qualsiasi istituto bancario italiano. Se avere un po’ di Sterline contanti nel proprio portafoglio può essere utile, non sarà per forza necessario portarsene appresso delle grandi quantità.

Infatti, in tutto il Paese sarà possibile utilizzare le comode e pratiche carte prepagate come sarà, anche, possibile effettuare i personali pagamenti tramite la classica carta di credito. In questo modo sarà tutto più agevole e facile.

Ovviamente, non ci si deve mai scordare di fare mentalmente il conto del cambio, in modo da avere idea di quanto si spende. La cosa è abbastanza facile, visto che, più o meno, una Sterlina inglese equivale a 1.1 rispetto l’Euro.

Come telefonare in Italia?

Se un tempo il telefonare dall’Inghilterra in Italia era una bella impresa, oggigiorno è divenuto tutto molto più facile, semplice ed economico. Quindi, non si dovrà rinunciare né ad utilizzare né il proprio tablet e neppure il proprio smartphone.

Infatti, società come, ad esempio, Vodafone, TIM, Tre Italia e Wind, offrono apposite soluzioni. Inoltre, una volta giunti nel Regno Unito sarà anche possibile acquistare una sim locale.

Cosa succede se ci si ammala?

Certo, è una evenienza che nessuno si augura che possa mai capitare. Tuttavia, da un banale mal di denti a qualsiasi altro evento è bene sapere cosa fare. Nulla di complesso.

Infatti, in primis non che si è abbandonati al proprio destino, dato che tanto le scuole quanto le famiglie che ospitano gli studenti sono perfettamente in grado di dare un corretto supporto.

Comunque, tra i vari consigli per una vacanza studio in Inghilterra che si possono dare per questa problematica, vi è quello classico, ossia stipulare una apposita polizza assicurativa. È, poi, da ricordare che già molti dei corsi di lingua inglese, includono questa clausola.

Gli orari di uffici postali, banche e negozi

Oltre che dedicare tempo allo studio, ovviamente, ve ne sarà anche una parte dedicata a se stessi e alle personali esigenze. Data la globalizzazione, gli orari dei negozi e dei centri commerciali, sono più o meno allineati a quelli italiani. Quindi, si ha una vasta disponibilità per poter fare shopping con tutta pace e tranquillità.

Invece, per quanto verte banche e uffici postali vi sono delle differenze. Infatti, di solito, sono aperti in maniera ininterrotta dal lunedì fino al venerdì dalle ore 7:00 del mattino fino alle 16:30 del pomeriggio.

In conclusione tra i vari consigli per una vacanza studio in Inghilterra che si possono dare, vi è quello fondamentale e, in fondo, il più importante, ovvero saper mantenere sempre un comportamento consono, senza dimenticarsi mai che trovandoci all’estero siamo ambasciatori del nostro Paese.

button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *