Materassi a molle

Cosa sono i materassi a molle

Generalmente la scelta di un materasso a molle avviene per le persone più robuste, la struttura offre un valido sostegno al corpo donando comfort ed elasticità. Prima di poter effettuare una scelta bisogna individuarne le giuste caratteristiche:

  • rapporto qualità/prezzo
  • durevolezza
  • funzionalità

Caratteristiche dei materassi a molle

I modelli di materassi a molle si dividono in due tipologie: materassi a molle tradizionali ed a molle insacchettate. I materassi a molle tradizionali presentano una struttura robusta, compatta e sufficientemente elastica.

Le molle Bonnel, sono quelle maggiormente reperibili sul mercato e di buona qualità mentre le molle LFK più piccole e leggere si adattano meglio alla linea del corpo. Il materasso a molle tradizionale in media ha una durata di 15-20 anni. Il numero di molle ottimale si aggira intorno alle 700 (molle Bonnel), per materassi matrimoniali di misura standard (160 X 190 cm).

Le molle insacchettate

I materassi a molle insacchettate contengono singole molle contenute in un involucro di tessuto con un effetto anatomico esaltato negli articoli a rigidità differenziata, in cui file di molle più rigide vengono alternate con altre più elastiche.

molle insacchettate materasso

Il numero di molle varia da un minimo di 700 ad un massimo di 4000 e anche oltre, a seconda delle casa produttrice, ma per un prodotto di buona qualità, capace di garantire discrete prestazioni ergonomiche e per matrimoniali di misura standard (160 X 190 cm), 16000 molle sono la densità ottimale, in media hanno una durata di 10-15 anni. Questo prodotto viene consigliato per chi soffre di specifiche patologie alla spina dorsale (dolori lombari, ernie), di disturbi della respirazione (asma, ridotte capacità respiratorie per enfisema, apnee notturne) e di reflusso gastrico, permettendo anche, in quest’ultimo caso, una migliore efficacia e facilità di utilizzo del cuscino antireflusso.

Ulteriori elementi da valutare sono l’imbottitura e il rivestimento esterno.

Maggiore morbidezza significa migliore comfort, i materiali migliori sono la schiuma di poliuretano, il memory foam, e il lattice. Per i prodotti più economici viene utilizzato un polimero, il polipropilene, più rigido e con una durata inferiore.

“materassi a molle”]

Per il rivestimento esterno la scelta dovrebbe sempre indirizzarsi verso materiali naturali, al fine di evitare fastidiosi problemi di sudorazione notturna, il cotone, per il lato estivo e la lana per il lato invernale, assicurano sempre un buon livello di traspirazione e non determinano effetti negativi in quanti soffrono di allergie a certi materiali sintetici.

Costi dei materassi a molle

Sul prezzo, partendo dal presupposto che si sconsiglia la scelta dei prodotti più economici, incide la quantità e la qualità dei materiali utilizzati. Un buon materasso matrimoniale di dimensioni standard (160 X 190) a molle tradizionale varia dai 400 ai 600 euro, mentre il prezzo del tipo a molle indipendenti, con 700 molle insacchettate, va dai 500 agli 800 euro. Acquistando online il risparmio arriva fino al 25%. Prima di ogni acquisto si raccomanda un esame scrupoloso delle schede tecniche che accompagnano i diversi prodotti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.