lavastoviglie da appoggio piccole

La scelta della lavastoviglie va fatta a seconda dello spazio disponibile e di dove andrà collocato l’elettrodomestico, perché se ne possono trovare di ogni genere e per ogni ambiente.

Le lavastoviglie più comuni hanno dimensioni standard di 60 cm e arrivano a lavare fino a 14 coperti. Sono adatte soprattutto a chi ha spazio, perché occupano una superficie piuttosto ampia che sacrificherà un bel po’ di posto nella cucina.

Non tutti hanno la fortuna di avere una cucina capiente al punto da mettere una lavastoviglie standard, però in commercio si possono trovare lavastoviglie piccole da appoggio, da incastro, a scomparsa, portatili e in molti altri tipi adatti ad ogni occasione.

Chi ha poco spazio non è costretto a lavare i piatti a mano, perché troverà sicuramente la lavatrice adatta al suo ambiente che funzionerà perfettamente per lavare piatti, posate e pentole.

Le lavastoviglie piccole da appoggio sono ancora poco utilizzate, perché si tratta di modelli usciti in commercio recentemente, tuttavia sono la soluzione ideale in ambienti ristretti o di passaggio.

Portarsele dietro quando si va in vacanza nella casa di villeggiatura semplificherà notevolmente la vita, anche se possono contenere pochi coperti funzionano velocemente per pranzo e per cena.

Non ci sarà più bisogno di usare piatti di plastica o fare i turni per lavare i piatti, la lavastoviglie si metterà in un angolo della casa e farà il suo lavoro egregiamente tutti i giorni.

Sono ottime anche nei monolocali o comunque dove la cucina è molto piccola o in una casa dove abitano poche persone, come una coppia senza figli o un single. In qualche negozio vengono chiamate familiarmente lavastoviglie per single, in maniera da distinguerle dalla moltitudine di lavastoviglie di piccole dimensioni ma che non sono da appoggio.

Le lavastoviglie compatte in commercio hanno generalmente un set da 12 o da 6 coperti e quelle da incasso sono molto diffuse perché si inseriscono nell’arredamento della cucina in maniera lineare e poco visibile; possono essere a scomparsa totale o parziale.

A volte vengono inserite nel sottopiano della cucina integrandosi perfettamente ed anche in questo caso nell’arredamento sarà visibile solamente lo sportello di apertura con grande vantaggio estetico. Le lavastoviglie a libero posizionamento sono chiamate anche free standing e si possono collocare ovunque, anche nel sottopiano del lavello smontandone una parte.

La dimensione di quelle sottili arriva a 45 cm, ma offrono le stesse prestazioni di quelle standard di 60 cm. Le lavastoviglie portatili sono poco diffuse e per certi versi assomigliano a quelle piccole da appoggio, anche se offrono prestazioni di livello inferiore.

Le dimensioni standard delle lavastoviglie piccole da appoggio sono di 44 × 55 × 48 cm e ci sono moltissime case produttrici che si sono lanciate in questo settore perché sta avendo un grande successo ovunque. Si tende a ridurre tutto perché lo spazio è sempre meno, le case costano troppo e bisogna adattarsi agli ambienti piccoli.

Avere una lavastoviglie è indispensabile per chi lavora e non ha certo il tempo di lavare piatti e pentole. Alla stessa maniera è impossibile comprare cibi già pronti o mangiare nei piatti di plastica, per cui la soluzione ideale è un elettrodomestico che occupi poco spazio ed assolva perfettamente le sue funzioni.

Lavastoviglie Siemens

Tra i marchi più conosciuti che producono lavastoviglie piccole da appoggio c’è la Siemens, che commercializza il modello SN26M898II di classe energetica A++, posizionabile anche all’esterno. La lavastoviglie è tutta in acciaio inox, pesa 48 kg ed ha sei programmi di lavaggio per cinque temperature; il programma automatico va da 45° a 65° e quello intensivo a 70°.

Disponibili anche il pre lavaggio e i lavaggi ecologico, delicato e rapido. La lavastoviglie ha moltissime funzioni sofisticate, consuma poco e può lavare fino a 13 coperti. Un lavaggio ecologico dura 195 minuti e il consumo di acqua è minimo, perché stimando 280 cicli di lavaggio in un anno i litri consumati sono 1680.

Klarstein Amazonia

Tra le lavastoviglie da appoggio più piccole la Klarstein Amazonia è compatta e leggera e si può appoggiare su qualunque superficie. È di classe energetica A+ ed ha uno dei migliori rapporti prezzo qualità in commercio. Può lavare fino a sei coperti, è molto silenziosa ed ha una potenza di 1380 Watt.

Ha sei programmi regolabili e completa un ciclo di lavaggio ecologico in 90 minuti. Il design nero è molto accattivante e costituisce anche un elemento d’arredo gradevole alla vista. Si può montare anche ad incasso ed è molto facile da usare, con i tasti a vista regolabili manualmente; a seconda del grado di sporco, la lavastoviglie Amazonia ha il programma adeguato ed ha quello intensivo adatto a pentole e stoviglie particolarmente incrostate; il lavaggio veloce è utile per lo sporco di piatti e bicchieri quotidiano che si lavano velocemente risparmiando anche sulla bolletta della luce.

Indesit ICD 661 – 44 × 55 × 52 cm

Un’altra lavastoviglie piccola da appoggio molto valida è la Indesit ICD 661, tutta in alluminio e di dimensioni 44 × 55 × 52 cm di profondità. È di classe AAA, e questo significa che efficienza energetica, di lavaggio e di asciugatura sono tutte di classe A. Ha cinque programmi: normale, intensivo, ecologico, delicati e ammollo e una capacità di carico di sei coperti. Pesa 22,5 kg e si può appoggiare su qualunque superficie, lasciandocela stabilmente oppure tirandola fuori al momento del bisogno. È ultra compatta ed ha un look moderno e pulito, completamente bianca e con i comandi ben chiari sulla superficie frontale.

button

2 thoughts on “lavastoviglie da appoggio piccole

  1. Salve ho bisogno di una lavastoviglie da appoggio piccola dimensioni perché abito e un monolocale mi chiamo halima questo il mio numero di telefono per contattarmi *
    Grazie chiamatemi aspetto non vedo l, ora di comprarne una arrivederci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *