Lavastoviglie piccole a incasso e scomparsa totale

Una cucina grande e spaziosa, dove cucinare comodamente e cenare con tutta la famiglia riunita intorno al tavolo è il sogno di tanti di noi.

Purtroppo però, capita spesso che nelle nostre case la cucina sia una stanza piuttosto piccola, a volte di forma non agevole da arredare, dove sembra difficile far stare tutto quello che serve.

Succede quindi di dover fare i conti con i centimetri che mancano e rinunciare a qualcosa.

Ma se organizziamo al meglio lo spazio, con soluzioni ad hoc ed una cucina componibile su misura, magari affidandoci a dei professionisti del settore, riusciremo a farci entrare tutto quello che desideriamo, anche la lavastoviglie da incasso.

Sembra un sogno, vero? Invece è tutto reale, perché le soluzioni ottimali per chi ha poco spazio ma non vuole rinunciare alla comodità della lavapiatti esistono eccome.

Dimensioni lavastoviglie standard e piccole

La dimensione di una lavastoviglie standard, quella da 12 coperti, per intenderci, è di 60 cm di larghezza, ma tutti i produttori affiancano a queste alcuni modelli più piccoli, generalmente da 45 cm, che in uno spazio più ridotto riescono comunque a contenere 9 o anche 10 coperti completi.

Perfette quindi non solo per single o coppie, ma anche per una famiglia di tre o quattro persone. Abbiamo curiosato su Amazon e ora condividiamo con voi quello che abbiamo trovato.

Consigli acquisto lavastoviglie

Ma prima di tutto vogliamo darvi qualche consiglio di carattere generale per scegliere la lavastoviglie che fa davvero per voi. È importante scegliere un elettrodomestico in classe energetica A perché consuma meno: ne beneficeranno sia l’ambiente che le nostre tasche. A parità di prestazioni privilegiate il modello che ha bisogno di meno acqua per completare un ciclo di lavaggio, le motivazioni sono le stesse viste prima.

Guardate che sia comoda da caricare e scaricare, che i cestelli si estraggano completamente e che il contenitore delle posate sia scorrevole, per poterlo spostare in posizioni diverse in base al carico che abbiamo da inserire.

Alcune lavastoviglie hanno il cestello superiore regolabile in altezza, per adattare lo spazio a qualsiasi dimensione dei piatti, e le griglie portapiatti del cestello inferiore abbattibili per farvi entrare comodamente delle pentole.

È importante che siano comodi da raggiungere sia il tappo dove verseremo il sale che quello del brillantante, oltre naturalmente alla vaschetta del detersivo.

È importante che abbia il dispositivo Acquastop, che blocca l’afflusso di acqua in caso di guasto e che vi eviterà un allagamento. Le lavastoviglie oggi, sono tutte elettroniche, programmabili e hanno un sacco di funzioni e lavaggi.

Se non avete particolare feeling con l’elettronica, scegliete un modello con poche e chiare funzioni. Vi semplificherà la vita senza farvi diventare matti. E ultimo, ma non meno importante, assicuratevi che ci sia un servizio di assistenza vicino a voi ed efficiente, perchè si, anche gli elettrodomestici di ultimissima generazione a volte si rompono.

La maggior parte delle lavastoviglie da incasso oggi sono a scomparsa totale, significa che una volta chiuse non rimane a vista nemmeno la mascherina dei comandi o il display. Avrete solo un’anta uguale o molto simile alle alle altre della cucina.

Lavastoviglie piccole: ecco quali scegliere e dimensioni piccole lavastoviglie

Vediamo quindi le migliori lavastoviglie di dimensioni ridotte che possiamo scegliere per attrezzare al meglio la nostra piccola cucina.

Lavastoviglie ad incasso a scomparsa totale Candy modello CDI 9P45/E-S
In soli 45 cm trovano spazio 9 coperti. Classe energetica A+, silenziosa, consuma 10 l d’acqua a lavaggio, con Display Digit Multifunzione e partenza differita. A 382 € con spedizione gratuita.

 

  • Lavastoviglie a scomparsa totale Ariston mod. LSTB 4B00
    45 cm e una capacità di ben 10 coperti. Classe A, consuma 10 l d’acqua per un ciclo di lavaggio, ha 4 programmi e anche il mezzo carico . Costa 307 euro e non ci sono spese di spedizione.
  • Ignis modello ADL 101, 45 cm, 10 coperti, classe energetica A+, 6 programmi, mezzo carico, partenza ritardata, a 283€ +42,90 € di spese di spedizione
  • Bosch modello SPV69T30EU a scomparsa, 45 cm e una capacità di 10 coperti. Silenziosissima, con illuminazione interna , sistema di scioglimento controllato del detersivo, mezzo carico flessibile a 628€ + spese di spedizione.
  • Bosch modello SPV53M40EU a scomparsa totale, dimensione 45 cm, molto simile al modello precedentemente descritto, ma ha una capacità di 9 coperti. Consuma solo 6 litri di acqua per lavaggio. A 527€ + spese
  • Lavastoviglie Ariston a scomparsa totale, 45 cm di larghezza e una capacità di 10 coperti, classe energetica A+, consuma 10 litri per lavaggio, ha 6 programmi compreso l’Express della durata di soli 25 minuti. Costa 569 € con spedizione gratuita
  • Lavastoviglie Bosch modello SPI50E35EU, classe energetica A+, consuma 9 litri di acqua nel lavaggio ECO, 9 coperti, costa 574 € + spese di spedizione. Questo modello non è a scomparsa totale, come quelli descritti in precedenza, perché quando viene chiusa rimane comunque a vista la mascherina dei comandi e il display che mostra l’avanzamento del lavaggio

Come potete vedere la scelta è ampia e variegata, sia per caratteristiche che per prezzi. Le prestazioni di queste piccole lavastoviglie sono elevate, hanno infatti gli stessi standard qualitativi delle sorelle maggiori e anche la loro capacità di carico non è indifferente.

E sicuramente trovare 45 cm di spazio, magari sotto al ripiano del lavello, è più semplice che doverne impegnare 60.

E anche se la spesa ci dovesse sembrare impegnativa, pensiamo che è un investimento a lungo termine che durerà tanti anni, ci solleverà dalla fatica di dover lavare i piatti tutti i giorni, e ci regalerà più tempo libero.

Perché rinunciare alla comodità e alla praticità di una lavastoviglie non è mai una buona idea.

button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *