Neo (NEO): cos’è e come funziona

NEO, è una criptovaluta nata nel 2014 ma tornata completamente nuova durante il mese di giugno 2017, che ha leggermente rivoluzionato il concetto di criptovaluta stessa e transizioni che si possono svolgere sfruttando il web.
Vediamo ora tutto quello che bisogna sapere di questa particolare moneta virtuale di origine cinese.

Da Antshares a NEO: la storia della criptovaluta

Questa particolare criptovaluta nasce sulla scia dell’emozione che il popolo orientale, in particolar modo la Cina, ha provato nel momento in cui i Bitcoin sono divenuti una realtà sempre più consolidata nel corso degli anni.
Questa particolare criptovaluta nasce nel 2014 col nome di Antshares ma, almeno inizialmente, le diverse problematiche che la riguardavano non faceva altro che bloccare questo ambizioso progetto, che si poneva di contrastare in maniera netta e unica con Ethereum.
Effettivamente le due criptovalute, almeno nel primo periodo, si assomigliarono parecchio e questo non fece altro che creare qualche piccola confusione nella mente di chi intendeva sfruttare queste monete virtuali.
Grazie a diversi lavori e modifiche, nel mese di giugno 2017 nasce la nuova criptovaluta conosciuta col nome NEO, che prende spunto dal termine greco il cui significato è novità.
E proprio questa criptovaluta introduce diversi aspetti molto interessanti relativi al funzionamento che, in questo campo, assumo proprio il tono di una novità vera e propria.

Come funziona l’acquisto dei NEO

Per effettuare l’acquisto della moneta virtuale NEO è necessario un wallet online, definito come Light Wallet che permetta di effettuare l’acquisto delle stesse monete.
Tale operazione potrà essere svolta in maniera molto semplice, effettuando il versamento di denaro presso il portale ufficiale di NEO e acquistando la quantità di monete virtuali che si reputano necessarie per il raggiungimento dei propri obiettivi.
In alternativa occorre procedere svolgendo tre operazioni, di cui la prima consiste nello sfruttare i Bitcoin, ovvero trovare un portale che consenta di effettuare l’acquisto di questa moneta virtuale.
Terminata tale procedura sarà possibile recarsi su un portale che consente la conversione dei Bitcoin in NEO, come ad esempio Changelly.com, che rappresenta il sito web ufficiale che permette di effettuare questo genere di cambio di criptovaluta.
Una volta terminata la procedura di conversione basterà effettuare lo spostamento dei NEO nel proprio portafoglio virtuale, ovvero ne Light Wallet.
Occorre ovviamente sottolineare come questi nuovi portafogli virtuali, che hanno stretto una partnership con NEO, consentono anche di effettuare il reclamo dei GAS, ovvero delle vecchie monete acquistate quando era ancora in vigore la vecchia denominazione dei NEO, ovvero Antshares.
La sincronizzazione immediata del portafoglio virtuale contenente i NEO durante le transizioni è stata creata in modo tale che un utente potesse conoscere subito il residuo di denaro virtuale presente nel proprio portafoglio virtuale, attentamente protetto da una serie di codici criptati che garantiscono l’opportunità di evitare ogni genere di attacco da parte di figure esterne.
Il funzionamento è ovviamente molto semplice anche per quanto riguarda le transizioni opposte, ovvero utilizzare questa criptovaluta per comprare beni o servizi.

Diversi aspetti fondamentali di NEO

La criptovaluta NEO, dopo la sua rinascita, ha offerto diversi aspetti interessanti a coloro che intendono sfruttare questa moneta virtuale per ottenere diversi vantaggi come profitti nel caso di vendita della stessa.
Primi di questi è la nuova blockchain di NEO che si presenta con un sistema in grado di supportare un numero di transizioni ed utenti appartenenti alla stessa pari al doppio rispetto quella di Ethereum.
La catena, inoltre, è stata realizzata in modo tale che questa possa supportare diversi linguaggi di programmazione per quanto riguarda la decodificazione dei diversi blocchi.
Java, Go e Solidity sono alcuni dei diversi linguaggi informatici che potranno essere adoperati per effettuare le varie operazioni che consentono di rendere possibili le diverse transazioni che devono essere effettuate con questa criptovaluta.
Inoltre occorre aggiungere anche un ulteriore dettaglio importante sul funzionamento della medesima criptovaluta, ovvero il fatto che le diverse operazioni possono anche essere rese invisibili ovvero bloccate, cosa che impedisce quindi agli occhi indiscreti di poter accedere a dati sensibili come indirizzo di provenienza e destinazione che caratterizzano il percorso di questa moneta virtuale.
Inoltre con NEO è possibile acquistare gli smart contracts, ovvero effettuare la compravendita di beni e servizi con gli esercenti che consentono il pagamento sfruttando la criptovaluta senza che figure esterne, come quelle politiche, possano aumentare prezzi e tassare quella semplice operazione che viene svolta sfruttando questa criptovaluta.
Grazie ad essa si parla anche di smart economy migliorata dove le operazioni di scambio si basano sulla rapidità e soprattutto sulla sicurezza, permettendo di prevenire una serie di complicazioni che riguardano appunto la stessa operazione.
Pertanto è possibile notare come questa criptovaluta stia riuscendo ad ottenere un buon successo tra gli utilizzatori della stessa, garantendo l’opportunità agli utenti online di fare affidamento su uno strumento in continua crescita ed espansione che potrebbe dare parecchio filo da torcere a tutte le altre criptovalute.

button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *